La struttura del blues
Blues a dodici battute
Variazioni nel blues
Trasposizione armonica
Esempi di armonizzazioni
L'accompagnamento
Il ritmo nel blues
I bicordi
Ritmica a bicordi
Riff blues
L'improvvisazione nel blues
Il blues e la pentatonica
Il fraseggio blues
Blue Solo n° 1
Fraseggio su accordo singolo
Blue Solo n° 2



...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Il fraseggio blues

Possiamo a questo punto iniziare ad analizzare il fraseggio vero e proprio, spiegandone innanzitutto il termine. Per fraseggio si intende un sistema, un modo di suonare che assume caratteristiche di interpretazione personale tipiche di un certo tipo di genere musicale, qualunque esso sia. Di conseguenza è plausibile identificare il fraseggio anche nel modo tipico di suonare del musicista, identificabile a volte come uno stile vero e proprio. Solitamente il termine fraseggio viene accostato all'esecuzione solistica del musicista, in pratica l'assolo all'interno di una brano, anche se, comunque, è più logico identificarlo con il termine di esecuzione tematica a note singole
Nel nostro specifico caso dovremo affrontare questo argomento rispetto all'esecuzione di un fraseggio blues, analizzandone le singole parti attraverso l'uso di esempi pratici, visti per ora sulla scala pentatonica minore. Ricordo anche l'utilizzo degli ottavi terzinati.


Es. #1

Fraseggio blues 01
Scarica l'esercizio in formato mp3

Nel primo esempio, suonato sul box 2 in quinta posizione, partiamo con il bending della nota D che sale di un tono fino alla nota E. Il valore tonale di questa nota è relativa alla precisione con il quale viene effettivamente tirata la corda. Per chi non ha confidennza con questa tecnica, consiglio di fare un po' di pratica con i bending per ottenere una buona intonazione.

La divisione ritmica successiva a sedicesimi viene sviluppata su di un fraseggio discendente che, come si può facilmente notare, non mette le note in sequenza continua ma crea una breve linea melodica basata su frammenti di scala, anche a salti di note in linea verticale. L'ultima nota nota, cioè il A sulla quarta corda, viene fatta vibrare.


Es. #2

Fraseggio blues 02
Scarica l'esercizio in formato mp3

Alla terzina iniziale viene fatta seguire una coppia di note C ad ottavi (terzinati), che vengono anticipati da una acciaccatura di un semitono. Si tratta in pratica di suonare la nota C anticipandone il movimento sul tasto precedente (4°) e facendone scivolare il dito sul tasto effettivo (5°).


Es. #3

Fraseggio blues 03
Scarica l'esercizio in formato mp3

Uno dei più classici esempi di bending blues, suonato su di un gruppo di tre corde. La divisione ritmica, in questo caso, è a terzine, ma, come vedremo in altri esempi, può essere utilizzato su qualunque tempo. Da notare la chiusura del fraseggio sulla coppia di note E e A della seconda e prima corda.


Es. #4

Fraseggio blues 04
Scarica l'esercizio in formato mp3

La prima coppia di note viene suonata in slide anticipandone con un acciaccatura sul tasto precedente. Fate attenzione anche al bending presente sulla nota D della terzina, in quanto deve essere eseguito abbastanza rapidamente.


Es. #5

Fraseggio blues 05
Scarica l'esercizio in formato mp3

Il lick è suonato alternando due tipi di ritmica. Nella prima parte le terzine vengono suonate nel box 1 di A minore, spostandosi poi nel box 2 e cambiando anche il ritmo in sedicesimi. Controllate la diteggiatura, specialmente nel cambio di posizione, con il 1° dito che si sposta dal terzo al quinto tasto, e nel bending finale, suonato con il 3° dito.


Es. #6

Fraseggio blues 06
Scarica l'esercizio in formato mp3

Seppure di semplice concezione, questa scalata a terzine può risultare ostica nell'esecuzione della pennata. Fate quindi attenzione a mantenere una pennata alternata costante, evitando gli accenti per rendere più fluida l'esecuzione.


Es. #7

Fraseggio blues 07
Scarica l'esercizio in formato mp3

Due terzine che risolvono su di un bending finale ognuna. Il 3° dito esegue il bending sulla nota G all'ottavo tasto della seconda corda, mentre il 1° dito esegue un bending sul 5° tasto, terza corda. Il segno + indica un bending appena accennato: in pratica, la nota viene innalzata di mezzo semitono. Questa caratteristica è definita blue note.


Es. #8

Fraseggio blues 08
Scarica l'esercizio in formato mp3

L'utilizzo delle doppie note ha un'ottima resa sonora. In questo caso prestate attenzione anche al fatto che dovrete lavorare con una acciaccatura in slide su doppia nota. Inoltre fate attenzione alla serie di hammer-on e pull-off a terzine di sedicesimi, che precludono alla nota A finale, ottenuta sempre con una acciaccatura di due tasti.


Es. #9

Fraseggio blues 09
Scarica l'esercizio in formato mp3

Meno usuale, ma non per questo meno interessante, l'utilizzo del box 1 rapportato all'uso delle dita come indicato. Consigliabile suonare a pennata rigorosamente alternata. Nella pagina seguente troverete altri esempi di fraseggio sempre sulla pentatonica minore.



Pagina precedente

torna all'inizio della pagina


Print

Pagina successiva