...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Tavole degli Accordi
Come leggere i grafici.

Tabelle degli accordi.

Nei grafici che vedrete in questa pagina rappresantano una sezione di tastiera, con la prima corda sempre in alto, come da disegno. Gli esempi in questa pagina avranno dimensioni più grandi rispetto a quelli che troverete di solito, in modo da essere più facilmente intuibili durante la spiegazione. Saranno analizzati due sistemi di tabulatura degli accordi, il primo verticale, che vedete subito sotto, e il secondo verticale: e proprio quest'ultimo sistema grafico verrà poi utilizzato per sviluppare i tabulati degli accordi sia in questa sezione, ma anche in tutto il resto del sito.

Tabulato orizzontale degli accordi.

Le righe verticali indicano i tasti, mentre la doppia riga (verticale) il capotasto. I numeri che vengono scritti sulle righe-corde identificano le dita della mano sinistra, lo 0 la corda a vuoto e la X una corda da non suonare.

Nell'esempio vediamo l'accordo di DO maggiore. L'indice della mano sinistra preme la seconda corda al 1° tasto, il medio la quarta corda al 2° tasto, l'anulare la quinta corda al 3° tasto. Il numero 0 posto fuori dalla tastiera sulla prima e terza corda segnala che queste siano da suonare a vuoto, cioè libere senza diteggiare. La X sulla sesta corda indica il fatto che questa non venga suonata.
Nel caso l'accordo venga diteggiato in zone lontane dal capotasto, viene aggiunta la posizione sulla tastiera, che si può notare dalla presenza di un numero romano.

Ecco come viene diteggiato l'accordo.
- Il numero romano VI indica che il tasto più a sinistra nel grafico è il 6°.
- L'indice preme la quinta corda al 6° tasto.
- Il medio preme la quinta corda al 7° tasto.
- L'anulare preme la terza corda al 7° tasto.
- Il mignolo preme la seconda corda al 7° tasto.
- La prima e la sesta corda non sono da suonare.


Tabulato verticale degli accordi.

Un altro sistema grafico molto usuale è quello seguente, dove le corde sono disposte in verticale e i tasti in orrizzontale, con la prima corda (la più fine, ndr) a sinistra.

Questo è sicuramente il sistema internazionale più diffuso, ed anche il più moderno. La posizione delle dita è specificata dai pallini sulle corde, sotto le quali i numeri indicheranno quale dito preme sulla relativa corda. Nel grafico che vedete sotto, lo stesso accordo di DO maggiore visto sopra in orizzontale viene proposto in verticale. Ovviamente tutta la simbologia rimane uguale.




torna all'inizio della pagina       Print

Pagina successiva