Intro
Analisi ritmica
Single note
Chord
Single note and Chord
Stopped note
Le ottave
Funky Blues
Lo slap
Costruire la ritmica funky
Funky Blue Song
Frusciante Funky Style



...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Chord

Altro fattore tipico della ritmica funky è senz'altro l'uso degli accordi, non intesi come diteggiature "larghe" (a cinque o sei corde, per intenderci), ma piuttosto diteggiati con voicing a tre- quattro corde. In questo modo l'accordo viene suonato con le note essenziali ad indicarne la propria natura (modo, abbellimenti, alterazioni...). Così facendo, l'accordo si integra perfettamente con le armonie e le melodie fatte dagli altri strumenti, contribuendo alla base armonica del brano. In molti casi potranno essere usate anche diteggiature a due corde, che vengono solitamente definite frammenti , in quanto utilizzano solo una parte dell'accordo stesso, e dando così luogo a sonorità a volte anche ambigue, ma sicuramente interessanti.
La posizione della mano destra è molto importante ai fini della perfetta esecuzione. Infatti, è consigliabile tenere il plettro nella posizione standard (tra pollice e indice), chiudendo però le altre dita a pugno. Così facendo la mano destra può passare sopra le corde durante i movimenti di polso, dando la possibilità al palmo della mano di fermare la vibrazione delle corde quando accidentalmente vanno in risonanza, oppure stoppandole quando vengono suonate la tecnica dello stoppato.
La ritmica viene utilizzata come nel sistema precedente a note singole, chiaramente lavorando sulle corde relative alla diteggiatura stessa. Vediamo qualche esempio sui quali prendere confidenza con queste ritmiche. Ricordate sempre di impostare inizialmente il metronomo ad una velocità bassa, circa 70bpm, ed eseguite cercando di mantenere la massima pulizia del suono, facendo attenzione a suonare con lo stesso identico volume gli accordi, per poi aumentare la velocità di esecuzione non appena si abbia raggiunto una buona precisione ritmica.

Ex. 1

Iniziamo naturalmente da un esempio semplice, basato su di una ritmica a sedicesimi. L'accordo da suonare, puramente indicativo, sarà lo stesso anche nei successivi esercizi, e si presta a fungere da base per i precedenti esempi suonati a note singole. Attenzione a suonare solamente le corde indicate (5a, 4a, 3a e 2a) nella diteggiatura.


Play and listen to mp3 audio example.


Ex. 2

Uso delle pause in battere su secondo e quarto movimento. Attenzione, come al solito, a fermare la vibrazione delle corde al momento giusto, rilasciando la pressione delle dita sulle corde senza però staccarle dalle corde stesse, in modo tale da interrompere il suono per il valore di tempo indicato (in questo caso, pausa da 1/4).


Play and listen to mp3 audio example.


Ex. 3

Leggermente più complesso. Infatti, appena suonato il sedicesimo in battere del secondo movimento dovremo fermare il suono per un ottavo e mezzo, e in modo uguale anche sul quarto movimento. Sul terzo movimento, invece, la pausa viene fatta sul terzo sedicesimo: ricordate di fare comunque il movimento della pennata in giù senza suonare, in modo tale da tenere la frequenza ritmica.


Play and listen to mp3 audio example.


Ex. 4

Ancora sulle pause. Questa volta troviamo anche l'uso degli ottavi che, come vedete, vengono suonati con la pennata in giù. Ricordate che la pennata alternata viene sempre ad essere usata sulla divisione ritmica più piccola, che in questo caso sono i sedicesimi.


Play and listen to mp3 audio example.


Ex. 5

Per concludere questa serie di esempi introduttivi sugli accordi, una ritmica sicuramente più complessa. Seguite rigorosamente la pennata come indicato, fermando la vibrazione delle corde nel momento opportuno.


Play and listen to mp3 audio example.




Pagina precedente

torna all'inizio della pagina
Inizio pagina

Pagina successiva

Print