Intro
Analisi ritmica
Single note
Chord
Single note and Chord
Stopped note
Le ottave
Funky Blues
Lo slap
Costruire la ritmica funky
Funky Blue Song
Frusciante Funky Style



...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Funky Blues

La ritmica funky si adatta, come già detto, a molteplici generi musicali, e uno dei più diffusi è sicuramente il blues. E' quindi logico iniziare a lavorare sulle tecniche viste nelle pagine precedenti sviluppandole in un contesto che possiamo definire funky blues , dando per scontato il fatto che si conoscano le regole fondamentali del blues, che potrete ovviamente approfondire nell'apposita sezione.
L'esempio sul quale ci apprestiamo a lavorare, che possiamo intitolare Funky one blue, è in pratica un blues a dodici battute, la cui armonia è costituita da questa successione di accordi:

E' facile notare la semplicità armonica della successione di accordi. Su ognuno dei tre accordi lavoriamo con un riff a note singole, composto da tonica () e settima minore (VII°b). Inoltre possiamo armonizzare la struttura di ogni accordo aggiungendo, ad esempio, una coppia di triadi minori, che nascono sul VI° e dell'accordo stesso, e che caratterizzano l'accordo se abbinate alla tonica di base. Per capire bene questo tipo di lavoro, prendiamo come esempio l'accordo di E.

La prima parte della battuta è relativa al riff suonato a note singole, volendo anche in palm-muting per avere una sonorità più percussiva. Si lavora sulla quinta corda, utilizzando indice e anulare della mano sinistra (siamo quindi in quinta posizione). Fate particolare attenzione a suonare ogni nota in staccato, dando in questo modo il loro valore effettivo di sedicesimo senza legarle tra loro. Questo si può ottenere rilasciando la pressione del dito appena la nota è suonata, senza per questo abbandonare la corda ma rimanendoci semplicemente sopra.

La seconda parte della battuta è relativa agli accordi, che armonizzano l'accordo base (il E), le cui diteggiature, per altro identiche nella forma, si spostano in pratica di due tasti in senso discendente. L'armonizzazione, come già detto sopra, finalizza un accordo di 13a (nel caso specifico E13) seguito da un accordo 7/9 (E7/9).

Nella seconda battuta dell'accordo fate attenzione ad aggiungere una nota al riff, di nuovo una settima minore (VII°b), mentre al primo dei due accordi vendono aggiunti altri due sedicesimi, in modo da colmare lo spazio che prima era suonato dall'ottavo puntato.
La struttura armonica analizzata sull'accordo tonale viene mantenuta anche per i rimanenti due accordi di A e B, così come vengono mantenute uguali anche le diteggiature, rapportandole, ovviamente, nelle relative posizioni. L'unica variazione la troviamo nella dodicesima battuta, dove troviamo l'accordo di B6/9 suonato praticamente a sedicesimi per tutta la durata della battuta stessa, con l'ultimo ottavo in pausa.
Passiamo ora vedere e ad ascoltare il brano.


Funky one blue
Written and performed by: Steve Farinoli - © 2000

     

Play and listen to mp3 audio example.



Finisce così questa prima parte dedicata alla ritmica funky blues. Vi ricordo che è possibile utilizzare la sola base per sperimentare la ritmica proposta nel brano, o eventualmente delle ritmiche costruite da voi stessi.



Pagina precedente

torna all'inizio della pagina
Inizio pagina

Pagina successiva

Print