NASTRIAMO IN ROSA

BLUES in G
Blues in G: Score

STELLA BY STARLIGHT
Stella by starlight: analisi solo pag 1
Stella by starlight: analisi solo pag 2
Stella by starlight: solo 1
Stella by starlight: solo 2

SWEET HOME CHICAGO: improvvisazione

GIRO ARMONICO
Melodic Style
Melodic Score
Country Style
Country Score
Modern Style
Modern Score



...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Improvvisare sul Giro armonico

Una delle sequenze armoniche più sfruttate, sia nella musica pop, sia nella musica jazz, è sicuramente quella definita come giro armonico. Solitamente, il giro armonico, almeno nelle sue forme basilari, viene studiato nei primi tempi in cui si suona lo strumento. Chi di voi non ha mai suonato, ad esempio, brani come Stand By Me che, storicamente, è uno dei più conosciuti brani di musica commerciale basati, appunto, sul giro armonico.
In questa sede, vedremo di affrontare l'improvvisazione sulla base dei quattro accordi componenti un giro armonico standard, armonizzati in una chiave di lettura più moderna.


La base

Lavorando sul giro armonico in tonalità di C maggiore abbiamo la successione degli accordi di C, Am, Dm e G7. Come vedete, è sicuramente una sequenza armonicamente povera, che ben si presta ad essere elaborata in modo tale da abbellire gli accordi con note che ne arricchiscono il contenuto armonico.
Una prima linea di accompagnamento può essere ottenuta sfruttando le diteggiature di accordi che vedremo tra breve suonate in arpeggio con il plettro, accordi che verranno distribuiti nelle battute utilizzando il sistema analizzato sotto. E' consigliabile il suono di chitarra pulito (clean), magari con l'aggiunta di un po' di chorus e riverbero. Osserviamo innanzitutto le diteggiature relative agli accordi armonizzati.

Come potete vedere, l'armonia degli accordi risulta più elaborata. L'accordo di C viene abbellito con la nona aggiunta (Cadd9), il Am diventa Am11 (comprende la settima bemolle e l'undicesima). Il Dm si trasforma nel suo relativo maggiore (F), anche questo con la nona aggiunta (Fadd9). Infine, al G7 viene eliminata la terza per fare posto alla quarta (G7sus4).

Un altra parte di chitarra potrebbe sviluppare una ritmica che ci permetta di lavorare su di un accompagnamento la cui conoscenza armonica risulterà importante ai fini dell'improvvisazione. La base che abbiamo scelto è improntata sullo stile funky-dance-ballad, con una ritmica a sedicesimi terzinati. La velocità del metronomo è di 75bpm e ogni accordo dura due battute. Ogni chorus dura quindi otto battute.
Nella base in formato mp3, sulla quale potrete poi in seguito studiare, sono comprese due tracce di accompagnamento, una suonata a note singole stoppate, l'altra ad accordi. Vediamo il primo caso.

Ritmica a note stoppate
Questa ritmica prevede l'uso di una serie di note singole stoppade in palm-muting, cioè con la parte interna del palmo della mano destra che si appoggia sulle sellette del ponte. La divisione che vedete scritta nella partitura è a quartine di sedicesimi, e si suona con una classico uso della poliritmia . Infatti abbiamo un gruppo di tre note che si sposta ciclicamente su di una formazione di quattro note. Per capire meglio il procedimento osserviamo la prima battuta.
Nel primo movimento della battuta suoniamo i primi due sedicesimi (nota C) sulla 5a corda e il terzo sedicesimo sulla 4a corda (nota G). Ora ripartiamo con la serie di tre note, solo che il primo C si troverà sul quarto sedicesimo, mentre il C successivo sul primo sedicesimo della seconda battuta e il G sul secondo, e così via. Osservando la partitura è più semplice da capire, in quanto lo si vede anche graficamente. Il risultato di questo procedimento, molto usato nella ritmica, è quello di ottenere una variazione costante nella successione delle note che simula una ritmica a terzine in modo da "ingannare" l'orecchio, e proprio per questo molto interessante proprio sotto l'aspetto ritmico.
Le due battute di ogni accordo sono identiche, tranne nell'ultima nota della seconda battuta. Questa differenza, seppure minima, risulta invece importante ai fini dell'accompagnamento, in quanto crea una forma di conclusione alla linea armonica dell'accordo stesso.
Il riff su ogni accordo viene suonato alternando nel sistema prima analizzato la tonica (che cambierà ovviamente in merito all'accordo di base) con la nota G. Questa è intesa come un pedale fisso per tutta la durata del chorus.


Ritmica a note stoppate
Un ulteriore parte di chitarra potrebbe essere suonata utilizzando una ritmica ad accordi molto semplice, che prevede l'uso delle diteggiature proposte di seguito, e che sviluppa una sequenza in sedicesimi sui movimenti deboli (secondo e quarto) della battuta, lasciando in pausa il primo e il terzo movimento.

L'armonia degli accordi è simile alla parte vista sopra, anche se, ovviamente, la diversa disposizione delle diteggiature ne cambia la sonorità. L'unica differenza armonica è nell'accordo di A, che viene suonato in questo caso come Am9 . Noterete inoltre l'omonimia della diteggiatura del Fadd9 , identica a quella utilizzata nella parte in arpeggio.

E' interessante notare come le diteggiature siano impostate in questo caso sulle quattro corde alte. Infatti occorre lavorare in una zona libera (appunto le note acute), in modo da non "interferire" con la parte già "piena" occupata dalle altre due tracce di accompagnamento. Inoltre, utilizzando le prime corde, le note acute tendono ad "uscire" rispetto alle altre, facilitandone l'ascolto globale della base.

La ritmica viene suonata utilizzando la sequenza a lato sviluppata in tutte le battute. La sonorità della chitarra deve clean essere, con una buona enfatizzaziopne dei medio-alti. Fate attenzione a sviluppare con precisione il rapporto tra le pause e le note suonate. Un buon timing da risultati accellenti anche nelle cose più semplici.

E' consigliabile provare a studiare queste tre ritmiche, con lo scopo di capire a fondo l'armonia sulla quale dovremo lavorare. Ora è possibile analizzare varie possibilità di improvvisazione sulla base, lavoro che potremo seguire nelle pagine successive.


Scarica il file della base in formato mp3
Base mp3 (3.272 KB)
torna all'inizio della pagina
Inizio pagina

Pagina successiva

Print