Introduzione
Impostazione
Indipendenza delle dita
Terzine e quartine
Accordi e melodia



...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Sviluppo dell'indipendenza delle dita

Vedremo ora di lavorare con un serie di esercizi basati sulla struttura di quattro accordi, uno per battuta e sempre gli stessi in tutta la serie di esercizi. Si tratta di un riadattamento dei celebri 120 arpeggi del Giuliani, opportunamente modificati per l'occasione. Lo scopo di questa serie di studi č quello di ricreare diverse situazioni tipiche di lavoro delle dita della mano destra, unendo il tutto ad una forma di cantabilitā dell'esercizio, in modo da non risultare noioso (anche se di solito il termine č un altro...). Gli accordi in questione sono molto semplici, volutamente ricreati per dare una sequenza armonica orecchiabile, anche se non impegnativa per la mano sinistra, in modo da poter dedicare tutta l'attenzione possibile al lavoro che dovranno eseguire le dita della mano destra.
Le diteggiature dei quattro accordi sono queste:

Nella prima parte di questi esercizi non verrā suonata la sesta corda, che nel caso degli accordi di Em e G sarebbe la nota tonica, presente invece su C e Am. La dicitura esatta dell'accordo di Em sarebbe quindi Em/B (letteralmente: Em basso B, nel senso che la nota che sta al basso non č la tonica ma, in questo caso, la nota B), mentre per l'accordo di G avremo G/B (letteralmente: G basso B). Per facilitarne la lettura e la diteggiatura lasceremo quindi la nomenclatura normale.


Vediamo ora di utilizzare due dita simultaneamente.



Pagina precedente

torna all'inizio della pagina
Inizio pagina

Pagina successiva

Print