La ritmica
Impostazione
Esercizi fondamentali
La croma
La semicroma
Le pause
Legature di valore
Lo stoppato
La terzina
Esercizi vari



...search in soundme:
  
Ricerca personalizzata

Passiamo ora a vedere come sviluppare le pause di semicroma all'interno di una quartina di sedicesimi. Per ottenere una pennata regolare, è conveniente sviluppare sempre la divisione ritmica di semicrome con la mano destra. In questo modo viene mantenuto inalterato il senso del ritmo, in modo da suonare solo le note (o gli accordi, come negli esempi) che ci interessano. Con questo sistema suoneremo delle pennate cosiddette "fantasma". Queste non sono altro che pennate a vuoto che suonano sulla pausa: ovviamente non devono toccare le corde, ma semplicemente sfiorarle. La mano sinistra deve provvedere invece a stoppare la vibrazione delle corde quando intercorre la pausa, rilasciando la pressione delle dita sulle corde, senza però staccarle dalla tastiera. Basta solo allentare la pressione per smorzare la vibrazione delle corde e di conseguenza interrompere il suono. Le dita torneranno a premere quando ci sarà da suonare il sedicesimo successivo.

Ex #7 - Nel primo esempio, la pennata fantasma viene a trovarsi sull'ultimo sedicesimo, esattamente sulla pausa di semicroma.

 

scarica il file midi dell'esercizio #7

Ex #8 - La pausa di semicroma si trova ora sul terzo sedicesimo, dove suonerebbe la pennata in giù, la quale deve essere fatta a vuoto.

 

scarica il file midi dell'esercizio #8

Ex #9 - Ci spostiamo ora con la pausa al secondo sedicesimo. La pennata fantasma è in su.

 

scarica il file midi dell'esercizio #9

Ex #10 - Per finire, la pausa di semicroma viene vista ora sul primo sedicesimo. La partenza della quartina viene eseguita con la pennata fantasma in giù.

 

scarica il file midi dell'esercizio #10


Legature di valore.

Non dobbiamo sicuramente dimenticare un aspetto molto interessante sull'uso delle legature di valore all'interno della notazione ritmica. Per quanto riguarda il lavoro della mano destra, sostanzialmente riprendiamo lo stesso discorso già analizzato per le pause di sedicesimo, in quanto dovrete suonare delle pennate a vuoto (che abbiamo definito pennate "fantasma"), mentre la sinistra dovrà mantenere la pressione delle dita durante la legatura. Così facendo, il suono delle corde non viene smorzato, ma lasciato vibrare per il valore di tempo che nasce dalla somma del primo accordo legato al secondo.

Ex #1 - Iniziamo con un classico esempio di legato tra l'accordo posto sull'ultimo movimento della prima battuta, del valore di una semiminima, ed il primo accordo della seconda battuta, anche questo del valore di un quarto. Entrambi sono lo stesso tipo di accordo (nell'esempio audio è C maggiore), ed in pratica si suona quello presente sull'ultimo movimento della prima battuta, lasciando risuonare quindi l'accordo per il valore di tempo anche di quello seguente.

scarica il file midi dell'esercizio #1

Ex #2 - In questo caso potremo legare le note tra un ottavo in levare e quello successivo in battere, che non verrà suonato dalla dalla pennata (la quale, come sempre, attraversa le corde senza toccarle).

scarica il file midi dell'esercizio #2

Ex #3 - Osserviamo la legatura tra l'ultimo sedicesimo della quartina ed il primo di quella successiva, sul quale la pennata, pur venendo fatta, non viene a suonare. Così facendo, il valore di tempo del sedicesimo finale della quartina si somma al valore del primo seguente.

 

scarica il file midi dell'esercizio #3



Pagina precedente

torna all'inizio della pagina
Inizio pagina

Pagina successiva

Print